Categorie

Newsletter

Impostare i volantini

Per chi alle prima armi non è sempre compito facile impostare un volantino pubblicitario. Si ha il timore di essere troppo lunghi, troppo sintetici, di disorientare anzichè chiarire, di sviare dal messaggio pubblicitario che vorremmo trasmettere.

Per chi poi non ha alcuna competenza in ambito di grafica pubblicitaria, l'insieme di questi fattori può sembrare un ostacolo insormontabile tanto da far desistere optando per la soluzione più immediata: affidare la realizzazione grafica del volantino direttamente alla tipografia online - servizio che, se disponibile, ovviamente prevederà un sovrapprezzo sul costo di stampa.

Se si ha un po' di tempo disponibile e si è pronti a cimentarsi in questa nuova impresa, tutto sommato è consigliabile fare almeno un tentativo di creare il proprio nuovo volantino. In questo articolo cercheremo di fornirvi tutte le dritte necessarie per impostare un efficace volantino pubblicitario.

E' doveroso iniziare con una breve panoramica sui software che potete utilizzare per creare il vostro volantino pubblicitario. I classici programmi come Microsoft Word o PowerPoint del pacchetto Office sono molto semplici ed intuitivi: se le vostre conoscenze di grafica sono quasi nulle il suggerimento è di orientarvi verso questi programmi. Ne sono disponibili delle versioni compatibili al 100% e completamente gratuire scaricabili dal sito di Open Office

Chi volesse provare con un software leggermente più impegnativo può utilizzare i classici di Adobe: Photoshop o Illustrator. Il risultato sarà senza dubbio più professionale. Anche in questo caso, per chi non avesse a disposizione uno di questi costosi software, segnaliamo il programma gratuito Gimp.

Iniziamo subito con l'elemento fondamentale e sicuramente più importante di tutto il resto: il messaggio pubblicitario che volete trasmettere. Può trattarsi di una promozione, come uno sconto o un omaggio, di una nuova apertura o di una generica comunicazione.

Il messaggio deve essere chiaro e conciso: troppa prolissità rischia di far perdere l'interesse che deve suscitare il volantino in chi lo riceve. Deve essere contenuto senza problemi in una singola linea di testo, a carattere immediatamente leggibile e dal colore acceso (il rosso richiama subito l'attenzione). Lo posizioneremo al centro del volantino.

Ulteriori note possono essere aggiunte in una seconda linea di testo, posizionata poco sotto il messaggio principale, con un carattere più piccolo e dal colore meno evidente. Anche in questo caso non eccedere nel contenuto: una singola linea può essere più che esplicativa.

La posizione superiore del volantino è quella dedicata all'immediata identificazione dell'azienda che sta diffondendo l'iniziativa pubblicitaria. Qui riporteremo il nostro logo insieme al nome del negozio/ente, dell'azienda, ecc. I dati aziendali ed i recapiti veri e propri saranno riportati sul retro del volantino, quindi consigliamo di riportare sul fronte al massimo il numero di telefono per essere immediatamente rintracciabili.

Abbiamo visto che il fronte del volantino deve essere preferibilmente impostato all'insegna della semplicità e dell'immediatezza; è il messaggio pubblicitario che deve cercare l'attenzione del lettore, non il lettore che deve trovare il messaggio pubblicitario all'interno di un insieme di informazioni poste in modo approssimativo e confusionario!

Ora però possiamo permetterci di entrare più nel dettaglio: il retro del volantino può contenere tutte le informazioni secondarie che avrebbero riempito troppo spazio sul fronte. Si possono approfondire i dettagli dell'offerta, riportare i servizi offerti, un listino prezzi o qualsiasi altro testo che possa rendere più chiaro ed appetibile il messaggio pubblicitario posto sul fronte. Lo spazio non è mai troppo: se avanza, una piccola mappa per aiutare a localizzare l'esercizio può aiutare di molto i vostri futuri clienti.

Nella parte inferiore del volantino il lettore si aspetta di trovare i vostri recapiti aziendali; non possono assolutamente mancare. Se necessari, possono essere inseriti gli orari di apertura o brevi istruzioni per raggiungere più agevolmente la vostra sede.

In alcuni comuni italiani il volantino deve richiamare in modo evidente ed immediato l'obbligo di gettare il volantino negli appositi cestini o cassonetti...pena una salata multa!

Vi suggeriamo di contattare il comune dove intendete effettuare la vostra campagna di volantinaggio per maggiori informazioni in modo da evitare spiacevoli sorprese.




Search

I vostri commenti...

Ogni volta e' un piacere!
--- Gennaro - Grafico pubblicitario
Cosenza